Are you not browsing from Italy? Go to Eurotherm.info/ww
Or continue on Eurotherm.info/it

La definizione del comfort

Il comfort termico e igrometrico

Il comfort termico dipende da:

  • parametri fisici: temperatura dell’aria, temperatura media radiante, umidità relativa, velocità dell’aria, pressione atmosferica;
  • parametri esterni: attività svolta che influenza il metabolismo, abbigliamento;
  • fattori organici: età, sesso, caratteristiche fisiche individuali;
  • fattori psicologici e culturali.

Inoltre in base alle condizioni sociali e ambientali si possono trovare diversi gradi di accettazione di situazioni non confortevoli. Infatti trovandosi in una prolungata situazione di disagio si possono ritenere "normali" anche situazioni ambientali che in contesti diversi sarebbero giudicate di malessere. In una civiltà evoluta come la nostra si richiede invece un elevato grado di confort.

Il comfort termico e igrometrico

 

estate

inverno

 Temperatura dell’aria

26 °C

20 °C

 Umidità relativa

30 % < U < 60 %

30 % < U < 50 %

 Velocità dell’aria

0,1-0,2 m/s

0,05-0,1 m/s

 Temperatura effettiva

20-22 °C

16-18 °C

Tab. 1. Limiti medi per condizioni igrotermiche considerate ottimali (Melino C. 1992).