Are you not browsing from Italy? Go to Eurotherm.info/ww
Or continue on Eurotherm.info/it

La definizione del comfort

L'importanza dell'impianto radiante per il benessere

Le sensazioni di benessere riguardano tanti aspetti dello "stare bene" in un ambiente abitativo, coinvolgono l’individuo e le sue esigenze a 360 gradi, e la sua dimensione di benessere in tutte le stagioni dell’anno. La norma UNI EN ISO 7730 detta i parametri del comfort indoor e individua la condizione ideale in una temperatura percepita in ambiente di ca. 20°C, con una percentuale di umidità del 50-55%.

 



 

Un impianto radiante funzionante a 26-27°C di temperatura superficiale fa sì che si inneschi un meccanismo di scambio per irraggiamento che porta l’intera struttura a temperature prossime ai 22÷24°C. questa temperatura non è rilevata in determinati punti dell’abitazione ma è uniformemente ripartita su tutta la superficie calpestabile, a beneficio di un elevato grado di comfort, si ha infatti una distribuzione ideale della temperatura all’interno degli ambienti.

Il corpo umano si trova così racchiuso in un involucro "tiepido" e non subisce la sensazione di freddo che si prova in locali dotati di impianti tradizionali, come i radiatori, oppure volgendo le spalle ad una vetrata o a un muro poco isolato. "L’involucro tiepido" fa sì che l’uomo tolleri una temperatura dell’aria inferiore senza avvertire disagio.

L’aria meno calda è anche meno secca e ciò va a favore del sistema respiratorio.

Causa di infiammazioni delle mucose nasali, di laringiti e bronchiti è proprio l’eccessivo riscaldamento dell’aria, in quanto un certo grado di umidità è necessario per far funzionare correttamente le mucose del sistema respiratorio, le quali rappresentano un primo filtro naturale agli attacchi esterni.

Aria a temperatura uniforme nel volume del locale impedisce che si inneschino quei fastidiosi moti convettivi causa di circolazione delle polveri negli ambienti riscaldati a radiatori.

Tali moti sono causati dalla dilatazione delle molecole d’aria che si riscaldano quando sono vicine al radiatore, aumentano di volume, e quindi tendono a salire perché più leggere, per poi ridiscendere dopo essersi raffreddate.