Are you not browsing from Italy? Go to Eurotherm.info/ww
Or continue on Eurotherm.info/it

Da un involucro efficiente, prestazioni energetiche eccellenti

L'isolamento termico negli edifici

 

L’efficienza energetica dell’involucro riveste un ruolo primario per la prestazione termica degli edifici, spesso compromessa dalle dispersioni che avvengono attraverso pareti e finestre. Validi sistemi di riscaldamento e raffrescamento, infissi adeguati e un sistema di isolamento termico a cappotto sono condizioni essenziali di cui tener conto per migliorare il comfort abitativo e ridurre i consumi energetici.

I consumi legati al riscaldamento invernale e alla climatizzazione estiva sono infatti in gran parte dovuti alle dispersioni termiche dell'involucro, che avvengono principalmente attraverso le pareti perimetrali e le superfici trasparenti. È qui che entra in ballo una progettazione integrata e intelligente, che non si limiti a isolare ma che sia capace di sfruttare le risorse naturali locali e le caratteristiche climatiche. Le costruzioni nei climi caldi saranno infatti differenti dalle costruzioni nei climi freddi per architettura e materiali impiegati, ma mostreranno entrambe molta attenzione alla disposizione e all’isolamento delle superfici trasparenti. In una casa, infatti, circa il 25-30% dell’energia può essere disperso attraverso le finestre, ma disponendo correttamente le più grandi verso sud è possibile incidere positivamente sul bilancio energetico dell’edificio.

L’isolamento termico a cappotto è uno degli interventi primari per ottimizzare la prestazione termica dell’edificio, eliminare ponti termici, muffe e condense, proteggere la facciata, ridurre il fabbisogno energetico dell'edificio, rivalutare il valore dell'immobile e migliorare il comfort tutto l’anno.

Nella stagione fredda il cappotto termico garantisce un cospicuo risparmio di energia per il riscaldamento perché agisce sui punti nevralgici responsabili della dispersione di calore, come travi e pilastri. È ormai un dato assodato che in tutte le zone climatiche europee un maggiore isolamento genera una sensibile diminuzione del fabbisogno energetico per il riscaldamento invernale degli edifici, diminuzione che ammonta al 90% nei climi baltici e all’80% nei climi mediterranei. Risultati altrettanto interessanti si ottengono però in estate, quando un maggiore isolamento permette di dimezzare il consumo elettrico dei condizionatori.

I benefici dell’isolamento nei climi mediterranei non riguardano solo la riduzione del consumo di energia ma anche il livello di comfort degli ambienti abitati. Il numero di ore annuali con temperatura interna superiore a 25°C può essere ridotto fino al 75% adottando un livello di isolamento eccellente. Perché il cappotto sia però realmente efficace e duraturo, è indispensabile che sia composto da elementi di alta qualità e certificato anche come sistema, nonché posato correttamente.

Dopodiché, la scelta di un sistema di riscaldamento efficiente ed evoluto come quello radiante costituirà il passo decisivo verso il benessere totale.  

Approfondisci > Quale impianto radiante scegliere