Are you not browsing from Italy? Go to Eurotherm.info/ww
Or continue on Eurotherm.info/it

La qualifica degli installatori di sistemi radianti: norma UNI 11741:2019

 

La qualifica degli installatori di sistemi radianti: norma UNI 11741:2019
 

Finalmente la figura professionale dell’installatore di sistemi radianti è stata inquadrata a livello normativo grazie all’impegno del Consorzio Q-RAD, promotore del progetto di qualifica. Risale infatti al 21 marzo scorso la pubblicazione della norma UNI 11741:2019 dal titolo “Attività professionali non regolamentate - Installatori di sistemi radianti idronici a bassa differenza di temperatura - Requisiti di conoscenza, abilità e competenza”.

 

Il contesto normativo

La Legge n. 4/2013 sulle “Disposizioni in materia di professioni non organizzate” stabilisce che in Italia esistono le professioni organizzate in “ordini o collegi” e le professioni al di fuori di essi. Ciascuna di queste professioni è caratterizzata sulla base della conformità a norme tecniche UNI. Le associazioni professionali sono tenute ad assicurare la formazione permanente dei propri iscritti e a precisare i requisiti necessari per essere iscritti.

 

La norma UNI 11741:2019 in breve

In questo contesto, la UNI 11741:2019 definisce i requisiti di conoscenza, abilità e competenza per gli installatori di sistemi radianti a bassa differenza di temperatura.

Per sistemi radianti a bassa differenza di temperatura si intende: sistemi a pavimento, parete e soffitto installati in edifici civili, industriali e con altre destinazioni d'uso, nuovi e da riqualificare, anche abbinati a strategie di regolazione, sistemi di deumidificazione e controllo della qualità dell’aria ambiente, con funzionamento invernale ed estivo.

La norma prevede due livelli di qualifica: livello base e livello avanzato.

 

La definizione di installatore di sistemi radianti

Nel capitolo 3 della norma, gli installatori di sistemi radianti vengono definiti quali soggetti che, sulla base di un determinato livello di conoscenza, abilità e competenza, operano professionalmente nell’ambito della posa in opera di sistemi radianti idronici, sia in opere di costruzione nuove che esistenti, sia all’interno che all’esterno dell’opera (comprese le pertinenze). Un sistema radiante idronico è un insieme composto da strato isolante, tubazioni (con acqua come fluido termovettore), strato di supporto, collettore, valvole ed eventuali altri elementi aggiuntivi quali, ad esempio: elementi per l’ancoraggio della tubazione all’isolante (per sistemi a pavimento), struttura metallica di sostegno (per sistemi a soffitto).

 

A chi serve la nuova norma?

Oltre che per gli installatori di sistemi radianti, la qualifica è utile anche per l’utente finale che può così contare su una garanzia in più relativamente alla qualità del sistema realizzato. È utile ai progettisti, che possono selezionare i migliori professionisti per i propri cantieri. Ed è utile alle aziende del settore per accompagnare installatori qualificati verso prodotti e produttori di qualità.

 

Come si diventa un installatore di sistemi radianti qualificato?

Per diventare un installatore di sistemi radianti qualificato secondo la norma UNI 11741:2019 è obbligatorio sostenere un esame teorico, scritto e pratico, così come indicato nel capitolo 6 “Elementi per la valutazione e convalida dei risultati dell'apprendimento”. Nonostante non vi sia obbligo di formazione tramite un corso specifico, presso le aziende del Consorzio Q-RAD* e presso le sedi dell’Istituto Giordano** sarà possibile ampliare le proprie conoscenze e prepararsi all’esame.

Il calendario dei corsi e degli esami sarà presto disponibile, per maggiori informazioni: www.q-rad.it

> Approfondisci 

 

* La norma è stata scritta dal Consorzio Q-RAD all’interno del Comitato Termotecnico Italiano, nella Commissione Tecnica 254 “Componenti degli impianti di riscaldamento - Emissione del calore (radiatori, convettori, pannelli a pavimento, soffitto, parete, strisce radianti)” con Coordinatore CT: Prof. Marchesi Renzo e Project Leader: Arch. Martino Anna.

** L’Istituto Giordano è l’ente di certificazione che garantisce terzietà e qualità all’intero progetto e che gestirà gli esami per la qualifica.