Are you not browsing from Italy? Go to Eurotherm.info/ww
Or continue on Eurotherm.info/it

Regolazione efficiente dell'impianto di riscaldamento

Termoregolazione Climatica

Si tratta del sistema di regolazione più efficiente e che consente il maggior risparmio energetico. 

Poiché il calore necessario per mantenere le condizioni di comfort in ambiente è legato alle dispersioni dell’edificio ed alla temperatura esterna, il fabbisogno termico aumenta all’aumentare delle dispersioni dell’edificio e al diminuire della temperatura esterna. Le regolazioni di tipo climatico permettono di selezionare una curva climatica all’interno di una famiglia di curve, in modo da adeguare la regolazione allo specifico edificio. 

Fissata la curva climatica, la temperatura di mandata all’impianto viene regolata in modo automatico in funzione della temperatura esterna, adeguando l’apporto di calore al fabbisogno termico dell’edificio, per garantire sempre le migliori prestazioni in termini di comfort. 

Per ottenere questi risultati si utilizza una centralina elettronica digitale, a cui sono collegate due sonde di temperatura (una di mandata all’impianto e una esterna) ed un servomotore che aziona la valvola miscelatrice. 

La centralina elabora il segnale della sonda esterna e, in base al codice climatico più adatto per quel tipo di edificio, determina il valore ideale della temperatura di mandata, lo confronta con il valore reale misurato dalla sonda di mandata e, se necessario, agisce sulla valvola miscelatrice. 

 

La regolazione climatica regola la temperatura di mandata in funzione del calore necessario.
 

 

Climatica in funzione dell’edificio: 
La pendenza della T mandata dipende dal fabbisogno termico dell’edificio!
 

 

La curva climatica o curva di riscaldamento è il rapporto tra la temperatura esterna e la temperatura di mandata ai corpi scaldanti considerata dai regolatori climatici. Per un corretto dimensionamento di tale curva si necessita la conoscenza di due parametri:

  • Temperatura esterna minima di progetto per esempio: Milano -5°C
  • Temperatura massima di mandata all’impianto a pavimento per esempio: 40°C impianto a pavimento

Conosciuti questi valori si andranno a congiungere le due rette corrispondenti sul grafico, trovando in questo modo la curva da inserire.