0
Il carrello è vuoto

12.07.2021 Isolanti dei sistemi radianti e CAM

Il rispetto degli equilibri ambientali fa da sempre parte del nostro modo di fare impresa e dell’impegno verso i clienti, ecco perché oggi l’evoluzione green dell’edilizia ci trova pronti.

Per la certificazione della percentuale di materiale riciclato presente nel prodotto, sono ammesse diverse opzioni. Noi abbiamo scelto una certificazione di prodotto rilasciata da un organismo di valutazione della conformità che attesta il contenuto di riciclato attraverso l’esplicitazione del bilancio di massa, in pratica una dichiarazione ambientale conforme alla norma ISO 14021.

Dall’analisi è risultato che le lastre termoformate Euroflex TF, Euroflex TF Acoustic ed Euroflex Extra contengono una percentuale di materiale riciclato del 22% e pertanto soddisfano i requisiti CAM.

cosa sono i criteri ambientali minimi?

I CAM sono stati definiti a livello legislativo italiano con il D.M. 11/10/2017 per sensibilizzare e promuovere l’utilizzo di soluzioni e prodotti sostenibili dal punto di vista ambientale.

Il rispetto dei CAM è obbligatorio per:

  • servizi di progettazione e lavori per la nuova costruzione, ristrutturazione e manutenzione di edifici pubblici
  • materiali isolanti termici e acustici in alcune tipologie di detrazioni fiscali associate alla riqualificazione energetica.

 

Gli isolanti dei sistemi radianti devono rispettare i cam?

Quando i sistemi radianti sono associati alla sostituzione del generatore, il rispetto dei CAM non è obbligatorio.

Esiste però un’eccezione a questa regola. Il rispetto dei CAM è infatti richiesto per gli isolanti utilizzati al fine di migliorare le prestazioni termiche dell’involucro dell’edificio. Se la situazione di progetto (prestazione) e cantiere (quote) lo impongono, sta al progettista la scelta di considerare nel calcolo della trasmittanza termica del solaio l’isolante del sistema radiante. Unicamente in questo caso l’isolante del sistema radiante dovrà rispettare i requisiti minimi dei CAM.

 

Quali requisiti devono rispettare i materiali isolanti?

La risposta è nel paragrafo 2.4.2.9 del D.M. 11/10/2017:

  • Non devono essere prodotti utilizzando ritardanti di fiamma che siano oggetto di restrizioni o proibizioni previste da normative nazionali o comunitarie applicabili
  • Non devono essere prodotti con agenti espandenti con un potenziale di riduzione dell’ozono superiore a zero
  • Non devono essere prodotti o formulati utilizzando catalizzatori al piombo quando spruzzati o nel corso della formazione della schiuma plastica
  • Se prodotti da una resina di polistirene espandibile, gli agenti espandenti devono essere inferiori al 6% del peso del prodotto finito
  • Se costituiti da lane minerali, queste devono essere conformi alla nota Q o alla nota R di cui al regolamento (CE) n. 1272/2008(CLP) e s.m.i. (29)

Se il prodotto finito contiene uno o più componenti, questi devono essere costituiti da materiale riciclato e/o recuperato secondo le quantità minime indicate, misurato sul peso del prodotto finito.

Per maggiori informazioni, consigliamo di consultare l’Approfondimento n. 8 del Q-Rad.

Utilizziamo cookie per offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile e cookie di terze parti per inviarti informazioni basate sulle tue preferenze. Se continui a utilizzare il nostro sito o chiudi questo banner, acconsenti all'utilizzo dei cookie come illustrato all’interno della nostra Cookie Policy. Puoi consultare la nostra Cookie Policy e capire come disattivare i cookie (c.d. opt-out) cliccando qui.